“CARNUAL PESCHICI” 2015: COUNTDOWN!

Settima edizione della manifestazione più pazza dell’anno in pole position. Apertura il 12 febbraio nella Sala Consiliare del Comune col convegno-memorial-omaggio a Mimì Lamargese. Il clou del programma domenica 15 e “Martedì Grasso” 17 febbraio 

convegno carnevale peschici 2015
manifesto carnevale 2015

“CARNUAL PESCHICI” 2015: COUNTDOWN!

 

“Giovedì Grasso” 12 febbraio, alle 18, nella Sala Consiliare del Comune di Peschici, il convegno organizzato dalle due Associazioni Culturali, Arcobaleno e Ars Nova, e dal Centro Studi Martella, dal titolo “Musiche e Atmosfere del Carnevale a Peschici – L’immaginario e la vita quotidiana nelle canzoni di Mimì Lamargese”, aprirà ufficialmente le danze del “Carnual” Peschici 2015, giunto alla settima edizione. Interverranno Teresa Maria Rauzino, Stefano Biscotti, Elia Salcuni e Tea Lamargese.

Nel corso della serata sarà proiettato il video di Domenico Martino “La Zeza-Zeza”, presentato da Lucrezia d’Errico e interpretato da Stefano Biscotti, Maria Vittoria Marino, Antonella Tavaglione e Francesco Zobel. La “Zeza” è un canto della tradizione carnascialesca settecentesca di origine napoletana, diffusasi a Peschici nella seconda metà del Novecento.
pulcinellaesibizione
zezazezaregisti

zezazezabella
Le canzoni di Mimì Lamargese saranno eseguite dai musicisti Domenico Biscotti, Michele Vescia e Nino De Nittis. Francesco D’Arenzo leggerà un ricordo dello scrittore Piero Giannini, Domenico Tavaglione una lettera del musicista Pietro Ragni, dedicati a Mimì.

10904913_10204379037328681_1694180122_n

Il clou del programma è previsto nei giorni di domenica 15 e “Martedì Grasso” 17 febbraio, a partire dalle ore 15, con l’annuale passerella di carri allegorici e gruppi mascherati organizzati dalle realtà locali. L’appuntamento con i partecipanti è all’ex campo sportivo quando, dopo la collocazione nelle file, carri, carretti, gruppi spontanei e maschere si snoderanno per le vie principali del paese fino a raggiungere C.so Garibaldi, dove tutti – ma proprio tutti – balleranno l’evento più folle dell’anno. L’invito è stato per il momento accolto da alcuni dei tanti sodalizi peschiciani. In ordine di adesione – e se ne aspettano altre – sono:

– associazioni “Angeli Rossi” e MotoClub “I Garganici”, che garantiranno servizio d’ordine e viabilità,

– Comitato “Peschici Eventi”, che pianificherà il carnevale storico col processo, l’operazione e la morte del fantoccio (“Carnual”) e provvederà alla scenografia e all’immagine della manifestazione, attraverso i mass media,

– Associazione Culturale e Teatrale “Ars Nova” che, oltre a essere parte integrante del Convegno di “Giovedì Grasso” sopra citato, vestirà i panni del film cult e premio Oscar degli Anni Settanta “Il Padrino”. Una vera e propria trasposizione cinematografica coinvolgerà la Compagnia di Stefano Biscotti (presidente), rivelazione della stagione.

E ancora:

– Asd “Athletic Club”, palestra dei maestri Caroprese-Lamargese, che per l’occasione ha scelto il tema “Impero Romano”,

– Asd “Fitness Dance”, guidata dagli istruttori-titolari Bonsanto-Palatella, che si catapulterà nell’avventura-fantastica dei “Pirati dei Caraibi”,

– Associazione “Amici della Musica-D.Collotorto”, ovvero la banda cittadina alla quale spetterà l’onore di essere la colonna sonora della parata,

– Gruppo spontaneo studentesco, capitanato dalle sorelle Mastromatteo, Elda e Francesca, che ha inserito, al centro del loro mondo giovanile, la magia dei personaggi Disney.

A sostenere la manifestazione, il Comune di Peschici col suo patrocinio e le due attività commerciali Bar “La Rotonda” di Paolo Simone e “BaRocco” by Gianni, sponsor ufficiali. Ovviamente le partecipazioni di altri gruppi e associazioni, che nel frattempo decidano di intervenire, sono sempre aperte. Si può aderire contattando il presidente del Comitato “Peschici Eventi”, Elia Salcuni (alias ‘Mammamamma’) e-o il referente dell’Itt nonché vicepresidente dell’Associazione “Angeli Rossi”, Veria Iacaruso. Media-partner, la testata giornalistica garganica “puntodistella.it”. E tutto ciò perché… “Una maschera ci dice di più di una faccia”!

Francesco D’Arenzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...